casa cinese

tipica casa cinese di wuxi

Details »

crazy tshirt

un very buffo contributo alla raccolta globale delle tshirt più strane

 

missing

non sono molte le cose pratiche che in questo momento mi stanno mancano (quelle affettive abbondano), anche perchè in effetti il parmigiano me lo sono portata. però la bici mi manca proprio. lo so che sono in Cina, ma qui al campus non la affittano per il tempo che mi serve (due settimane). me la vogliono far comprare, ma fra due settimane  淼森 quando tornerà in italia mi regala la sua. quindi aspetto e per intanto passeggio, nell’enorme campus. è apertura dell’anno accademico questa setitmana, e le matricole in cina devono seguire il primo corso di due settimane di educazione militare. alle otto del mattino passando dai campi del centro sportivo si vedono

Details »

back in lights

new skyline shanghai

 
insperato e felice ecco il ritorno di mandalini in cina.
ripartiamo da shanghai, raggiunta in pieno clima postolimpico con la cina in prima pagina su tutte le tv e i giornali del mondo.
in effetti qui non si sente quasi niente almeno camminando per le strade illuminate e soffocate dall’umidità, ma i racconti di chi la cina e in particolare pechino se la vive davvero sono lo specchio di grossi movimenti.
la cina stamani il giorno dopo le olimpiadi si sveglia, e ritorna al suo essere cinese.
vorrei iniziare con uno scorcio, del nuovo skyline con il nuovo altissimo grattacielo (verrà inaugurato sabato 31) che nelle foto di due anni fa era un cantiere verticale in costruzione.

ora è finito, bellissimo, con il suo buco quadrato a quattrocento metri di altezza. alla faccia dei giapponesi costruttori che lo volevano a mezzaluna, e i cinesi han detto "no, sembra la vostra bandiera, fatecelo quadrato". in effetti, meno male, è bellissimo cosi.
il cielo in questi giorni era incredibilmente azzurro, lo prendo come un buon auspicio della stagione anche se domani già pioverà.

per ora non ho fatto molto altro che mangiare frittelle per strada e girovagare a caso per ore cercando vecchi posti familiari, alcuni ci sono ancora, altri, come previsto, non ci sono più. e nonostante un po’ di maliconia per la partenza verso questo che sarà un viaggio lungo e solitario in tutti i sensi, stamani mentre passeggiavo coi miei trentacinque chili di bagaglio sotto gli sguardi sempre un po’ curiosi, gli odori mi hanno assalito, la strada mi ha catturato e in fondo il pensiero corre veloce sorridendo agli uomini fioriti,华人.

yuzi, il più amato

il frutto piu buono della cina

Anche se è  la prima sera del rientro c’è un modo per rallegrarsi. Quest’anno nelle valige che sono tornate dalla cina ricolme di stoffa. carte, disegni, riviste, musica, te’ e avanzi di te’ c’era anche un frutto (ignoriamo i dettagli sulla legalità o meno del gesto, l’abbiamo fatto per la causa mandalina!).

Details »

diy

un regalino cinese per tutti i nostri amici delle autoproduzioni ;)

trampoli cinesi

a dimostrazione che qui sono tecnologicamente avanti sia con l’analogico che il digitale…

tra qualche mese contiamo di vederli in vendita anche alle bancarelle di milano (ma ai piedi dei milanesi?)!

 

ming bai le!

un piccolo moto di orgoglio: il primo cartello tra quelli che ho visto, che sono riuscita a comprendere interamente senza il dizionario! ogni tanto qualche soddisfazione ci vuole!