mobile stadium

无座

viaggio in treno senza posto, shanghai beijing

 

Details »

cheeky, liberi

mi scuso per l’incapacità di fare una foto decente, senza stabilizzatore, rincorrendo in stazione la tipa che portava questa incredibile borsa. dedicata alla socia in viaggio, e a tutti quelli che hanno l’onore di scoprire la cina per la prima volta. 

industrial wuxi

se non credevate che questo è un posto industriale, eccovi le pubblicità che si trovano alla stazione, quando arrivate in questa città per la prima volta.

Details »

majong, lezione 1

sono finalmente riuscita ad approcciare il majong, bel gioco
cinese che ci siamo comprati due anni fa a Chengdu senza essere mai
riusciti a capire come funziona. è un gioco da strada popolare, come le
nostre carte, i fagioli, il tressette, rigorosamente legato ai soldi e
alle puntatine, piccole e grandi che siano. il gioco più amato dai
vecchi per la strada, seduti per terra o su sedie pieghevoli di
plastica e bambu’, sotto le verande, sui tavoli delle locande.

Details »

scatti domenicali

la domenica il campus diventa un suq, e tutti i ventimila studenti sembrano prendere la loro bicicletta e andarsene in giro. l’autobus è pienissimo, la fila alla fermata, dal panettiere, di fronte alla biblioteca, al campo sportivo. sono tutti in giro, nel loro giorno libero. molti vanno in città, e c’è un bel sole oggi ci vado anche io, a fare un po’ di spesa, mangiare nelle strade del centro, godermi il parco e il festoso vociare della gente. incontro sull’autobus uno dei pochi occidentali non dico simpatici, ma coi quali è possibile parlare. anche se non è stato possibile coinvolgerlo nella domenica all’aperto, la sua meta era la chiesa Starbucks.

vi riporto un paio di scatti simpatici, che mi hanno incuriosito:

Details »

dedicato a bomboclat :)


 

per strada, oltre le lingue